Salse di accompagnamento. Per crudite, burger, verdure bollite e per condire la pasta

Quante volte capita di tornare a casa con una fame da lupo e arraffare la prima cosa che troviamo in giro? Ahimè spesso, soprattutto la sera.
Queste salsine sono un’ottima idea come accompagnamento alla classica carota sgranocchiata mentre si cucina, possiamo utilizzarle anche per accompagnare i nostri veggie burger, le patate lesse, le cruditè. Oppure possiamo usarle come base per i crostini o come pesto per condire la pasta magari accompagnato dal pomodoro.
Per ogni salsa vi indicherò l’uso migliore.
Si possono preparare in anticipo e conservare in frigo in un barattolo coperte di olio, come si fa per il classico pesto.
• Salsa con foglie di ravanello, lime e anacardi
150gr di foglie di ravanello
40gr di anacardi
80cc di olio extra vergine
Il succo di ½ lime
1 peperoncino
Sale qb
Lavate bene le foglie di ravanello e asciugatele, mettete in un bicchiere dosatore tutti gli ingredienti e frullate con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea.
Mettete in un barattolo, coprite con poco olio e conservate in frigo.
Da accompagnare a: burger vegetali, crudite, pasta al pomodoro, patate lesse e uova
• Salsa di prezzemolo e zenzero
350gr di prezzemolo
1 radice di zenzero fresca di tre cm circa
1 peperoncino fresco intero
60cc di olio extra vergine
Sale qb
Procedimento:
Lavate bene il prezzemolo e asciugatelo con carta da cucina. Tagliatelo grossolanamente con un coltello.
Sbucciate e grattugiate lo zenzero e tritate il peperoncino.
In un bicchiere dosatore mettete tutti gli ingredienti insieme all’olio e al sale, frullate con un frullatore ad immersione tutto fino ad ottenere una crema morbida e liscia.
Da accompagnare a: cruditè, pasta alle zucchine, insalata di farro o di riso, veggie burger, patate lesse
• Salsa di prezzemolo e nocciole:
350gr di prezzemolo
80gr di nocciole
Pepe abbondante
60gr di olio extra vergine
Sale qb
Procedimento:
Lavate e asciugate bene il prezzemolo, tagliatelo grossolanamente con un coltello.
In un bicchiere dosatore o nel frullatore mettete tutti gli ingredienti, frullate fino a che la salsa sarà liscia.
Cospargete di abbondante pepe. Mettete in un barattolo e conservate in frigorifero.
Da accompagnare a: crostini e friselle al pomodoro o alle olive, pasta la pomodoro, crudite, mozzarella di bufala e mozzarisella, veggie burger
• Salsa di rucola e mandorle
350gr di rucola
1 peperoncino
80gr di mandorle pelate
80cc di olio extra vergine
Sale e pepe qb
Procedimento:
Lavate e asciugate bene la rucola, mettetela nel frullatore con le mandorle e il peperoncino tagliato a fette con l’olio e il sale. Frullate tutto fino a che la salsa non sarà compatta e liscia. Mettete su un barattolo a conservate in frigo.
Da accompagnare a: qualsiasi preparazione, con il cous cous, il riso o il farro, crostini o friselle al pomodoro,veggie burger, crudite, verdure lesse e pasta di ogni tipo e alle uova
• Salsa all’avocado
1 avocado maturo e morbido
½ limone non trattato
1 cucchiaino di tabasco
1 cucchiaio di olio
Sale e pepe qb
Procedimento:
Tagliate a metà l’avocado e eliminate il nocciolo interno. Con un cucchiaio tirate fuori la polpa e mettetela nel frullatore con il succo di limone, l’olio e il tabasco.
Frullate tutto e aggiungete sale e pepe.
Questa salsa si conserva poche ore dalla preparazione quindi vi conviene prepararla all’ultimo momento e conservarla in frigo con un po’ di succo di limone sopra in modo che non si ossidi.
Da accompagnare a: crostini, crudite, uovo in camicia o sodo, burger e panini di ogni genere

Annunci

La maionese

 

 

Questa è la salsa base per eccellenza e farla in casa è un gioco da ragazzi ma solo se seguite una regola fondamentale: l’uovo deve essere freschissimo e a temperatura ambiente.

Se il guscio è freddo, se lo avete tolto dal frigo da pochi minuti la maionese impazzirà appena iniziate a frullarla.

Se invece l’uovo è a temperatura ambiente sarà una salsa da fare in pochi minuti che vi dura circa 2 giorni se conservata in frigo in un barattolo ben chiuso.

Vi serve un frullatore ad immersione.

 

Ingredienti per circa 300cc di maionese:

1 uovo intero biologico non freddo

Circa 200cc di olio di semi di girasole

½ limone, il succo

Sale qb

 

Procedimento:

Rompete l’uovo ed adagiatelo con cura su un bricco dosatore.

Aggiungete tanto olio fino ad arrivare a 210cc. Prendete il frullatore ad immersione ed iniziate a frullare.

Se l’uovo ha la giusta temperatura la salsa si compatta subito. Frullate per circa 15 secondi, fino a che la salsa avrà la giusta consistenza. A questo punto aggiungete abbondante sale e metà del succo di limone. Frullate e assaggiate, se manca sale o limone aggiungetelo.

A questo punto trasferite la maionese su una ciotola, coprite con carta pellicola e tenetela in frigo per almeno mezz’ora.

Se volete aromatizzarla fatelo appena è pronta.

Gli accostamenti che preferisco sono:

Erba cipollina; moutarde de Dijione, concentrato di pomodoro e cognac; prezzemolo tritato e peperoncino.

Scegliete l’accostamento che vi piace di più e inventatene di nuovi, in cucina tutto è permesso!

Pesto di ortiche

 

E si, proprio le ortiche, quelle che pungono parecchio e vi fanno diventare le dita tutte rosse.

Avete due modi per procurarvele: andare in giro per i prati con dei buoni guanti che vi proteggano le mani oppure recarvi in uno dei più vicini e favolosi Farmer Market. Questa tipologia di mercato è ormai presente ovunque e ospita solo contadini che rivendono quello che producono. Un buon vantaggio per voi: prezzi convenienti e prodotti locali solo di stagione, così siete sicuri di mangiare ciò che serve al vostro organismo nella stagione giusta. E poi i prodotti sono freschissimi e chi coltiva la terra ha sempre qualche buon consiglio da darvi.

Io venerdì scorso ci ho trovato le ortiche e mi sono sbizzarrita a fare questo pesto che potrete utilizzare in diversi modi.

Può essere un’ottima base per dei crostini fatti con gallette di mais e quenelle di strachicco oppure potete utilizzarlo per fare la pasta, proprio come il classico pesto, magari con una bella grattugiata di pecorino romano e una grattugiata di pepe.

O ancora unire qualche cucchiaio ad un semplice sugo di pomodoro, giusto per dargli quella marcia in più. Io vi do la ricetta, poi fate voi…

 

Ingredienti per un barattolo da 400gr circa:

 

300gr di ortiche

150 gr di anacardi

4-5 cucchiai di olio

1 peperoncino rosso

Sale qb

Carta pellicola e 2 cucchiai di olio per conservare

 

Procedimento:

Per prima cosa lavate le ortiche, è edibile non solo la foglia ma tutto quanto. Usate dei guanti, mi raccomando.

Avvolgetele su un panno e fatele asciugare bene, tagliatele grossolanamente con un coltello, affettate il peperoncino.

In un contenitore ampio mettete l’ortica, l’olio, gli anacardi e il peperoncino.

Iniziate a frullare con un frullatore ad immersione, se vedete che manca olio aggiungetelo ma non abbiate fretta.

Aggiustate di sale e continuate a frullare fino a che il pesto non raggiunge la consistenza di una crema.

Il pesto di ortica tende a ossidarsi quindi trasferitelo subito in un barattolo di vetro, coprite la superficie di olio e mettete a filo della carta pellicola, in modo che mantenga quel suo bel colore verde naturale.

Così coperto si conserva in frigo anche un mese, attenti a tenere le pareti del barattolo pulite e a non farlo entrare in contatto con l’acqua.

Ora giocate di fantasia e fatemi sapere cosa vi siete inventati con questa meraviglia stagionale.

 

Le spezie

Questa è  una piccola guida all’uso delle spezie più comuni, a cosa abbinarle e come abbinarle tra di loro.

L’utilizzo delle spezie consente di usare molto meno sale e meno condimenti grassi in tutte le preparazioni, inoltre riscaldano e rendono più digeribili molti cibi e molte di loro hanno proprietà definite terapeutiche.

Per un uso corretto vi consiglio di far sciogliere tutte le spezie e gli aromi in olio caldo,quindi metterle a inizio cottura insieme agli altri ingredienti, in questo modo sprigionano i loro oli essenziali e rendono il piatto veramente più saporito

Le nozioni che troverete qua derivano dalla mia diretta esperienza e dalle lunghe conversazioni con la mia amica nutrizionista Stefania.

Spero di cuore che possa essere per voi un bel punto di partenza

Paprica dolce e piccante

  1. Si abbina con tutte le verdure, tutte le proteine vegetali ( in particolare il seitan), con le uova e i legumi, in particolare i fagioli borlotti, rossi e neri
  2. Con Cumino, coriandolo in semi, cardamomo. Questa è la base ad esempio del chilli con carne veggie, del gulasch e della gulashsuppe

Cumino

  1. Si abbina bene a tutte le proteine vegetali, ottimo anche con i legumi e tutte le verdure, in particolare patate, spinaci, piselli e zucca
  2. Non si usa quasi mai da solo, sempre accompagnato almeno da peperoncino, paprica dolce e piccante, curry, ras el hanout, garam masala

Curcuma:

  1. Si abbina a tutte le verdure e proteine vegetali. Dentro l’acqua di cottura del riso o dei cereali per colorarli e renderli aromatici, nei risotti al posto dello zafferano, con le uova. Ottimo con gli spinaci, i broccoli e con tutti i legumi, in particolare le lenticchie
  2. Alla base del curry giallo, si sposa bene con zenzero, peperoncino, curry, garam masala, coriandolo in semi, cumino, cardamomo, lemon grass

Zenzero:

  1. Si abbina con verdure, con tutte le proteine vegetali, in particolare il tofu.
  2. Con peperoncino, lemon grass, curcuma, curry, coriandolo in semi, cardamomo, garam masala

Lemon grass:

  1. Si abbina con tutte le verdure, con  proteine vegetali, in particolare tofu e seitan.
  2. Con peperoncino, zenzero, cardamomo, coriandolo in semi e in foglie, con prezzemolo, curcuma e curry

Curry giallo:

  1. Si abbina con tutte le verdure e proteine vegetali, ottimo anche con i legumi. Con il riso, sia nella preparazione di risotti che nell’acqua di cottura, così come per tutti i vereali tipo farro, miglio e con la quinoa
  2. Con peperoncino, zenzero, lemon grass, curcuma, coriandolo in semi, cardamomo.

Garam masala:

  1. Si abbina con tutte le verdure, in particolare con le patate, con le patate dolci, la zucca e con tutti i legumi
  2. Con peperoncino, zenzero, cardamomo e coriandolo in semi e in foglie

Ras el hanout:

  1. Si abbina con tutte le verdure, con il seitan e tutti i legumi.
  2. Di solito si usa da solo perche è già molto ricco, ci si può aggiungere peperoncino e cumino.

Peperoncino e Pepe:

con tutto, in abbondanza