Risotto alla zucca e porcini

Zucca e ancora zucca e porcini, che per i funghi questa è stata un’annata stupenda. E non poteva mancare un classico risotto che è quello che ci vuole nelle giornate autunnali di pioggia. Se avete trovato i porcini freschi meglio per voi ma vi basteranno quelli secchi, vi servirà più che altro il profumo. Ricordatevi di metterli a bagno in acqua per almeno un’ora. Un piatto classico, è vero, ma a noi piace fare le cose a modo nostro quindi useremo un pò di trucchetti…

Ingredienti per 4 persone:

400gr di riso integrale a cottura rapida

400gr di zucca violina

80gr di funghi porcini secchi

1/2 porro

200gr di Cacio di Pienza o pecorino dolce

Acqua bollente qb

2 cucchiai di olio

Sale e pepe qb

Procedimento: Ammollate i funghi in acqua bollente per almeno un’ora.Tagliate a pezzetti la zucca e sciacquate bene i funghi, tagliateli a pezzetti. Lavate bene il porro e tagliatelo rondelle sottili. Mettete l’olio in un bel tegame anti aderente o nel wok, io lo adoro per fare i risotti perchè mantiene il calore a lungo e prende meno spazio. Mettete zucca, porro e funghi nel wok e accendete il fuoco a fiamma media. Fate insaporire bene e salate, cuocete per circa 10 minuti. Togliete dal fuoco e versate il composto su un piatto. Aggiungete poco olio e rimettete il wok sul fornello con il riso, fatelo tostare bene a fiamma alta, salate e coprite con due ramaioli di acqua bollente, aggiungete anche le verdure che avete tenuto da parte e fate riprendere il bollore. A questo punto abbassate la fiamma e non girate mai, dico MAI, il vostro risotto. Vale la regola se lo giri una volta devi farlo sempre. Aguzzate le orecchie e man mano che va avanti la cottura vi chiederà ancora acqua bollente, aggiungetene sempre in modo da coprirlo del tutto. Continuate a cottura per circa 20 minuti. A questo punto assaggiate se manca sale e sentite come è la cottura, di solito ci vogliono altri 10 minuti. Intanto grattugiate il formaggio o fatelo a scaglie con un pela patate. Appena il riso è cotto fatelo asciugare, ma non troppo, e spegnete il fuoco. Mantecate con il Cacio di Pienza, se non lo avete mangiato tutto nell’attesa. Lasciatelo riposare che dopo tutto quel bollire sarà un pò stanco, e servite con un bel bicchiere di Chianti. Che meraviglia l’autunno…

Annunci

Pasta di farro con la zucca

Eccoci di nuovo, ci siamo lasciati in estate con un piatto di pasta e ci ritroviamo oggi con un altro grande classico stagionale tutto da gustare. Arricchiremo questo piatto con una salsa di noci velocissima e dei deliziosi broccoli. Un piatto ideale prima di andare ad una bella festa o per un pranzo veloce tra amici. In una versione ancora più gustosa potete provare questo condimento con degli gnocchi di patate!

Ingredienti per 4 persone:

500gr di pasta di farro corta

350gr di zucca violina

200gr di broccoli

200 gr di noci sgusciate

1 porro piccolo

3 cucchiai di olio

sale e pepe qb

Procedimento: Per prima cosa tagliate a pezzetti la zucca. La zucca violina non ha bisogno di essere precotta nel forno ed è molto più facile da sbucciare e tagliare quindi non dovreste avere difficoltà. Lavate e tagliate a listarelle il porro e i broccoli.

Mettete a bollire l’acqua per cuocere la pasta. In una padella anti aderente mettete due cucchiai di olio, il porro con la zucca e i broccoli. Mettete sul fuoco a fiamma alta, salate e fate scaldare bene per qualche minuto. Aggiungete un pò di acqua bollente e continuate la cottura a fiamma medio/bassa per 15 minuti. Intanto buttate la pasta nell’acqua bollente e salata e cuocete per circa 12 minuti o quanto indicato nella confezione.

Nel frattempo mettete in un bricco dosatore le noci con l’olio, sale e pepe. Bagnate con tre cucchiai di acqua di cottura della pasta e frullate fino ad avere una bella crema corposa. Aggiungetela al condimento con la zucca. Appena la pasta è al dente scolatela e mettetela direttamente nella padella. Fate saltare mantecando con un pò di acqua di cottura e spolverate sopra una generosa macinata di pepe.

Il vostro piatto di pasta è pronto, non vi resta che mangiarlo subito!

 

Tortiglioni con feta e melone

Avete presente una di quelle giornate estive caldissime in cui non avete nemmeno voglia di mettere il naso fuori di casa? e poi arriva un amico e vi trascina ad un pic nic sul lago, così per stare insieme e passare la giornata. Lui porta il vino e a voi tocca il piatto forte.

E’ così che mi è venuto in mente questo piatto di tortiglioni, freschissimo e delicato con un sapore che vi lascerà di stucco. Useremo tutti profumi e sapori tipici dell’estate: il melone, il cetriolo, il limone e la feta. Questi sono gli ingredienti che vi servono, a parte la pasta. E questo sarà il piatto che vi farà venire voglia di muovervi di casa nonostante il caldo!

Ingredienti per 2 persone:

300gr diTortiglioni di mais Rummo

1/2 melone retato

2 cetrioli piccoli o 1 grande

150gr di feta

la scorza di mezzo limone

3 cucchiai di olio

sale e pepe qb

Procedimento: Mettete a bollire l’acqua per cuocere la pasta. Appena bolle salate e buttate la pasta. Fate cuocere 12 minuti, se usate un’altra marca controllate i tempi di cottura. Intanto pulite e mondate il melone e i cetrioli. Tagliate il melone in piccoli pezzetti e i cetrioli in fette sottili. Mettete tutto su un contenitore bello capiente e condite con 2 cucchiai di olio, sale e pepe. Sbriciolate sopra la feta e grattugiate metà della scorza  di limone. Appena la pasta è cotta scolatela e sciacquatela velocemente sotto l’acqua per raffreddarla un pò. Scolate bene e unite al condimento. Date una bella mescolata in modo che tutti i sapori si amalgamino e aggiungete una bella macinata di pepe, la scorza di limone e l’olio avanzato. Mescolate magari usando le mani, sono il vostro migliore attrezzo, ricordatelo! Chiudete il vostro contenitore, mettete su una borsa frigo con due forchette e siete pronti per il vostro pic nic.

Naturalmente è una grandiosa idea per una cena in piedi o un aperitivo “aggravato”, si prepara in anticipo e stupirà sicuramente i vostri ospiti. Ma è anche un’ottima idea per il vostro pranzo in ufficio…se ne avanza!

 

Pasta estiva senza glutine

Ecco, un altro piatto di pasta che adoro, semplice e velocissimo, si prepara il condimento mentre la pasta cuoce ed è una delizia. Io ho utilizzato la pasta di grano saraceno totalmente gluten free che è superba in questa preparazione. Se non avete problemi con il glutine vi raccomando una pasta integrale di grano duro, sempre nel formato tipo tortiglioni. Potete arricchirla e farne un piatto unico aggiungendo un pò di formaggio feta sbriciolato sopra e magari una spolverata di origano.

Ingredienti per 4 persone:

500gr di pasta di grano saraceno

500gr di pomodorini ciliegia o datterini

4 cucchiai di olive verdi denocciolate

1/2 cipolla di tropea freschissima

4 cucchiai di olio

sale e pepe qb

Procedimento:

mettete a bollire l’acqua per cucoere la pasta, appena bolle salate e cuocete per circa 10 minuti o quanto indicato sulla confezione. Mentre cuoce la pasta lavate i pomodorini e tagliateli a metà, metteteli su una terrina con le olive. Affettate finemente la cipolla e unitela al resto. Condite con due cucchiai di olio, sale e pepe. Scolate la pasta e mettetela sulla terrina, condite con olio e spolverate con una bella macinata di pepe. Il calore della pasta farà sprigionare l’aroma della cipolla e delle olive e i pomodori perderanno un pò del loro succo… Non vi resta che mangiare questo piatto prima che lo finiscano gli altri!

Pasta di grano saraceno alle zucchine

Finalmente l’estate è alle porte e le verdure deliziose che ci porta iniziano a deliziare la nostra tavola. Adoro le zucchine, ci si possono fare un sacco di cose, dalle creme alle torte salate, in forno, spadellate o fritte o arricchite con spezie di tutti i colori. Per iniziare la stagione le cucineremo in modo semplicissimo, facile, sano e veloce, per accompagnate un piatto di pasta gluten free pieno di sapore.

ingredienti per 4 persone:

500gr di rigatoni di grano saraceno

4 zucchine medie o 8 piccole

1 peperoncino fresco

1 spicchio di aglio

100gr di pecorino Toscano stagionato

2 cucchiai di olio

sale grosso qb

Procedimento:

In una pentola capiente mettete a bollire l’acqua per fare cuocere la pasta. Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle, affettate il peperoncino e schiacciate l’aglio. In una padella antiaderente bella capiente o nel wok, se lo avete, mettete l’olio, aglio, peperoncino e le zucchine. Accendete il fuoco a fiamma alta e fate prendere bene il calore, Intanto mettete a cuocere la pasta, di solito ci vogliono dieci minuti che è il tempo che vi occorre per cuocere le zucchine. Fate cuocere le zucchine a fiamma media aggiungendo l’acqua di cottura della pasta appena si asciugano un pò. Salate con un pizzico di sale grosso. La preparazione deve essere cremosa, le zucchine non devono essere fritte insomma. Appena la pasta è pronta scolatela conservando l’acqua di cottura. Mettete la pasta nella padella e cospargete di pecorino, accendete il fuoco a fiamma media e irrorate con un pò di acqua di cottura della pasta stessa. Fate saltare tutto allegramente e servite con una fresca spolverata di pecorino.

Un piatto semplicissimo per un pranzo veloce e improvvisato, si cucina in soli dieci minuti!

 

 

Minestrone detox

Ebbene si, dopo qualche giorno di vacanza e di festa c’è bisogno di disintossicarsi un pochino e visto che il freddo è tornato a farsi sentire cosa c’è di meglio di una bella zuppa di verdure di stagione in versione leggere e detox?

In questo periodo l’orto offre un sacco di primizie ma ancora molti ortaggi invernali si trovano sulle nostre tavole. E allora utilizziamo tutto quello che abbiamo per fare questo delizioso minestrone detox alla nostra maniera.

Stavolta la ricetta è per due persone, vi basta moltiplicare e potete farlo per un reggimento!

Ingredienti per due persone:

1kg di ortaggi in porzione variabile: piselli freschi sgranati, carote, zucchine romane, patate a pasta gialla, cipollotto fresco, pomodori datterino, sedano, fagiolini, fave sgranate etc.

4 cucchiai di lenticchie già cotte

2 foglie di salvia

1 rametto di rosmarino

2 fette di zenzero

sale grosso qb

2cucchiai di olio

Procedimento:

Visto che volgiamo fare un piatto leggere e disintossicarci non faremo un soffritto, fidatevi, verrà buonissimo. Per prima cosa mondate e lavate tutte le verdure, io lascio la buccia a patate e carote, vedete voi cosa preferite fare. Tagliatele a pezzetti in modo grossolano e mettetele in una pentola capiente con la salvia, il rosmarino e lo zenzero e coprite con un bicchiere di acqua bollente. Accendete il fuoco a fiamma alta e portate a bollore, aggiungete circa un litro e mezzo di acqua e salate. Abbassate il fuoco, aggiugnete le lenticchie e cuocete per circa 40 minuti: le verdure dovranno essere morbide ma non disfarsi.

Aggiustate di sale e mettete su delle ciotole aggiungendo un  filo di olio a crudo. Per renderlo un piatto completo potete aggiungere un pò di riso basmati che è profumato, nutriente ma ha un indice glicemico molto basso. Cosa volete di più?

 

 

Pasta di mais con crema di avocado e anacardi

Un semplice piatto di pasta, quasi senza cottura, leggero,saporito e confortante. Con dei colori meravigliosi, sembra quasi un prato in una giornata di sole. Ideale per chi ha fretta ma tanta fame e per questo periodo di passaggio, in attesa di asparagi, piselli e fragole.

Ingredienti per 4 persone

400gr di pasta di mais corta

2 avocado maturi

150gr di anacardi

Sale e pepe qb

Procedimento:

In una pentola capiente mettete a bollire l’acqua per cuocere la pasta. Appena bolle salatela e buttate la pasta. Fate cuocere per circa 10 minuti o quanto indicato nella confezione.  Intanto tagliate grossolanamente gli anacardi e fateli tostare leggermente su una padella antiaderente. Lasciateli li. Pulite gli avocado e con una forchetta schiacciate bene la polpa. Salate e pepate. Aggiungete la polpa di avocado agli anacardi.

Appena la pasta è pronta scolatela conservando l’acqua di cottura. Mettetela nella padella con la crema di avocado e accendete il fuoco a fiamma bassa. Aggiungete un po di acqua di cottura in modo che la preparazione sia bella cremosa e fate saltare per qualche minuto. Servite con una spolverata di pepe e qualche anacardo spezzettato.

Una delizia delicatissima…