Zuppa Thai con spaghetti di riso

In queste giornate uggiose, piene di pioggia e umidità abbiamo solo voglia di starcene sul divano con una coperta a leggere un libro e ascoltare della buona musica e magari perderci in chiacchiere. Ma non sempre è possibile e magari abbiamo passato la giornata a correre di qua e di là. E allora quando arriva sera non c’è nulla di meglio di una bella zuppa confortante ma anche veloce da preparare e soprattutto ricca di sapore e di spezie.

Ricetta per 2 persone

Ingredienti:

1 carota grande

1 porro

½ radice di lemon grass

½ peperoncino

1 radice di zenzero fresca di circa 3 cm

1 cucchiaio di olio

2 cucchiai di salsa di soia

150gr di spaghetti di riso

Acqua bollente qb

Procedimento:

Per prima cosa reidratiamo gli spaghetti di riso, metteteli a bagno in acqua bollente e lasciateli lì per almeno 10 minuti. Intanto pulite le verdure e tagliatele a fette in diagonale, a mò di mezze penne. Tagliate  a metà la radice di lemon grass e affettate il peperoncino. In un wok mettete l’olio e grattugiateci lo zenzero, aggiungete il peperoncino, il lemon grass e le verdure. Accendete il fuoco a fiamma alta e fate cuocere per 2 minuti. Coprite con acqua bollente e abbassate la fiamma. Cuocete per circa 8 minuti, fino a che le verdure saranno tenere ma non troppo.  Scolate gli spaghetti e sciacquateli con acqua fredda. Aggiungete la salsa di soia alle verdure. Spegnete il fuoco e preparate una ciotola per ciascuno con sul fondo una manciata di spaghetti di riso ricoperti dal brodo bollente ricco di verdure. Assaporate questo puro comfort food con tranquillità e lasciandovi alle spalle la giornata appena trascorsa. Cosa volete di meglio?

Annunci

Pad thai con tofu piccante

Pad thai con tofu piccante

Vi propongo un classico della cucina Thailandese con ingredienti freschi e una bella sferzata di piccante.

Per avere un piatto completo lo accompagneremo a del tofu piccante molto croccante che darà al piatto una consistenza molto particolare.

Un ingrediente che non deve mancare è il lemon grass, conosciuto comunemente come citronella. Potete trovarlo fresco quasi tutto l’anno nei negozi etnici o nelle gastronomie specializzate in cucina orientale.

Non è facilissimo da trovare per cui prendetelo in abbondanza quando vi capita sotto mano. Potete conservare tutta la radice in frigo per circa un mese sennò potete pulirlo e tagliarlo per poi conservarlo dentro un contenitore nel congelatore. In questo caso non va mai decongelato ma usato così come è.

Ha un aroma inconfondibile, fresco e piccante al tempe stesso e darà al vostro piatto un sapore unico.

Io qua ho usato le tagliatelle di riso ma nulla vi impedisce di usare gli spaghetti di riso se trovate solo quelli.

Io non uso la salsa di soia per questa preparazione ma se la amate potete tranquillamente aggiungerla riducendo un po’ il sale.

 

Ingredienti per 4 persone:

450gr di tagliatelle di riso

1 radice di lemon grass

1 radice di zenzero di 3cm

1 peperoncino fresco

400gr di spinaci freschi

2 carote

2 porri

3 cucchiai di arachidi salate

300gr di tofu al naturale

4 cucchiai di olio

Sale qb

Salsa di soia a piacere

 

Procedimento:

In una pentola capiente fare bollire l’acqua per cuocere le tagliatelle di riso. Non salatela, tuffatele in acua bollente e fate cuocere per 5 minuti o quanto indicato nella confezione.

Appena sono cotte scolatele e sciacquate con acqua fredda. Scolatele per bene e mettetele a bagno in acqua fredda dentro una ciotola.

Mettete a bagno gli arachidi per ammorbidirli un po’ e tolgliere l’eccesso di sale.

Mondate le carote e il porro, tagliate tutto in diagonale a mò di mezze penne. Affettate il peperoncino, grattugiate lo zenzero e tagliate circa 3 cm di lemon grass dopo averlo sbucciato.

Nel wok o in una padella anti aderente mettete due cucchiai di olio,1/2 peperoncino,1/2 lemon grass, 1/2 zenzero, 1 porro e le carote.

Accendete il fuoco a fiamma alta e fate cuocere così per 5 minuti. A questo punto salate, abbassate la fiamma e aggiungete metà degli arachidi e qualche cucchiaio di acqua bollente, fate cuocere per circa 10 minuti. A questo punto aggiugnete gli spinaci freschi e fate cuocere qualche minuto.

Aggiustate di sale.

Intanto affettate a cubetti il tofu, in una padella mettete il resto del peperoncino, zenzero e porro e accendete il fuoco a fiamma alta.

Appena inizia a sfrigolare salate, aggiungete il tofu e fate cuocere a fiamma viva per circa 8 minuti, il tofu dovrà prendere un bel colorito bruno ed essere croccante. Se vi piace la salsa di soia aggiungetela adesso.

Appena il tofu è pronto spegnete il fuoco.

Unite alle verdure le tagliatelle, aumentate il fuoco a fiamma alte e mescolate per bene facendo saltare tutto allegramente, vedrete che colori! Se serve aggiungete un po’ di acqua calda e un po’ di sale. Se vi piace la salsa di soia aggiungetela ora.

Terminate con i restanti arachidi leggermente tritati al coltello.

A questo punto potete decidere come servire il piatto: a me piace portare in tavola il wok con le tagliatelle e tenere il tofu a parte. Così ognuno è libero di servirsi e di fare il mix che vuole.

Tenete a portata di mano la salsa di soia e qualche peperoncino per gli amanti del piccante.

Preparatevi a gustare questo piatto dalle diverse consistenze e dai diversi sapori:

il croccante degli arachidi e la morbidezza delle tagliatelle, il piccante tofu con il fresco sapore del lemon grass, accostamenti deliziosi!

Curry di ananas

 

Curry di ananas

Comfort food, ecco il mio piatto preferito da mangiare in compagnia nelle domeniche piovose o nelle serate fredde, ascoltando buona musica e magari chiacchierando di un bel film.

A dire il vero amo mangiarlo anche da sola, e trovo sempre una scusa per poterlo fare. Preparatevi ad un gusto inaspettato e favoloso.

Questa ricetta costituirà la base di un sacco di piatti da preparare ed è ottima da condividere con gli amici, anche perché si può fare in anticipo e mangiare in piedi.

In questa versione con l’ananas facciamo un  curry più thai che indian, molto zenzero e una buona dose di lemon grass renderanno questo piatto molto fresco.

Ci ho messo un po’ di tempo a calcolare le dosi giuste per le spezie che qua sono tantissime ma vanno dosate e misurate, potete abbondare con peperoncino e curry, ma state attenti a tutto il resto, il piatto potrebbe risultare squilibrato.

 

Ingredienti per 4-6 persone

 

1 cipolla bianca

330cc di latte di cocco

4 pomodori pelati

1 peperoncino

1 cucchiaino di cardamomo

1 cucchiaino di semi di coriandolo

1 cucchiaio di curry

1 radice di lemon grass

1 cucchiaio di curcuma

1 radice di zenzero

2 spicchi di aglio

3 cucchiai di olio

Sale qb

Acqua bollente qb

1 mazzetto di prezzemolo

1 ananas intero maturo

150 gr di nocciole tostate

 

Procedimento:

Se avete un mortaio, questo è il momento di utilizzarlo. Se non l’avete, mettete gli stessi ingredienti su un panno, chiudete, e pestate con il mattarello.

Mettete dentro il mortaio il coriandolo, il cardamomo, il peperoncino e pestate con energia fino a che i semini si saranno spaccati. Eliminate la parte esterna del cardamomo e tenete solo i semi che si trovano all’interno

Grattugiate lo zenzero e tritate finemente la cipolla. Incidete il lemon grass, tenete la parte interna e tagliatelo grossolanamente. Sbucciate e schiacciate l’aglio. Tagliate grossolanamente i pomodori pelati. Tritate il prezzemolo eliminando i gambi.

Prendeteil wok o un tegame capiente anti aderente. Mettete l’olio, le spezie che avete tritato nel mortaio, la cipolla, lo zenzero, l’aglio, la polvere di curry e curcuma e il lemon grass. Accendete il fuoco a fiamma media e fate soffriggere bene.

Appena vedete che si sta formando una crema con tutte le spezie aggiungete un po’ di acqua bollente e continuate a soffriggere per almeno 5 minuti. Salate leggermente.

Aggiungete i pelati e mescolate per bene. Lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco basso.

A questo punto potete eliminare la radice di lemon grass che non è molto piacevole in bocca, non si riesce a masticarla. Unite tutto il cocco, lasciate che prenda il bollore e cuocete 5 minuti.

Intanto pulite l’ananas, togliete la buccia, tagliatelo in 4 parti ed eliminate la parte centrale più legnosa. Tagliatelo a fette sottili, circa 1cm e unitelo alla salsa insieme alle nocciole tritate.

Fate cuocere a fuoco basso per altri 15 minuti, dovrà essere morbido e assorbire tutto l’aroma della salsa.

Servite con riso basmati o Jasmine magari aromatizzato con un po’ di scorza di limone o lime.

Se non utilizzate subito la salsa al curry potete conservarla e utilizzarla il giorno dopo, in tal caso dopo averla riportata ad ebollizione unite l’ananas e le nocciole.

diventerà un must della vostra cucina!