Tempeh alla Mediterranea

Capperi, olive e origano. Questa è estate, questi sono i sapori della dieta mediterranea, magari uniti a dei pomodori secchi essiccati al sole nella bella Sardegna e il Tempeh perde tutta la sua origine orientale. Un piatto unico da accompagnare con dei pomodori al forno, come nella foto, o a del fresco riso aromatizzato al limone.

Unica accortezza: il tempeh è di per sè insapore quindi lo faremo marinare un pochetto, più ci sta meglio è. Io lo metto a marinare la mattina se poi lo cucinerò la sera. Ma se non avete tempo basterà una mezz’oretta. In ogni caso sarà un successo!

Ingredienti per 4 persone:

500gr di tempeh

2 cucchiai di capperi

4 cucchiai di olive verdi denocciolate

2 spicchi di aglio

2 pomodori secchi

6 pomodori tipo piccadilly

1 cucchiaio di origano

3 cucchiai di olio

1 peperoncino fresco

sale e pepe qb

Procedimento:

Tagliate il tempeh a pezzi e mettetelo in un sacchetto da freezer. Condite con 2 cucchiai olio, gli spicchi di aglio sbucciati, metà del peperoncino privato dei semi, i capperi, le olive e metà dell’origano. Chiudete il sacchetto e lasciate marinare in frigo per almeno mezz’ora. Intanto lavate i pomodori e tagliateli a pezzetti, tagliate a striscioline i pomodori secchi. Se questi ultimi sono sotto sale ricordatevi prima di metterli a bagno e sciacquarli per togliere tutta la sapidità! In una padella anti aderente mettete il resto del peperoncino con i semi, l’olio, tutto il tempeh e i pomodori secchi e freschi. Accendete il fuoco a fiamma alta e aggiungete l’origano rimasto. Fate saltare allegramente per qualche minuto, fino a che tutto non sfrigola per bene. Abbassate la fiamma, salate e cuocete per circa 10 minuti aggiungendo un pochino di acqua bollente se serve.

Assaggiate il tempeh, deve essere morbido e saporito. Alzate la fiamma per far asciugare tutta l’acqua e controllate di sale.Spegnete il fuoco, date una bella spolverata di pepe macinato al momento e servite. In queste giornate calde di estate io adoro mangiarlo tiepido, delizioso!

 

 

Annunci

Crema di mais al cocco

Dopo i bagordi delle feste  e con il freddo ormai alle porte non c’è nulla di meglio che una calda e vellutata zuppa. Saporita e un pò diversa dal solito questa crema di mais vi stupirà grazie allo zenzero e alla nota dolce del latte di cocco.Ideale da accompagnare con dei crostini o dei nachos è il perfetto comfort food per le serate di inverno.

Ingredienti per 4 persone:

4 patate a pasta gialla medie

250gr di mais

1 radice di zenzero di circa 2 cm

1 mazzetto di prezzemolo

1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere

150cl di latte di cocco

1 cucchiaio di olio

acqua bollente, sale e pepe qb

Procedimento:

Sciacquate e sbucciate le patate e tagliatele a pezzetti. Fate bollire circa 1,5L di acqua.

In una pentola capiente grattugiate lo zenzero e mettete il cardamomo insieme a qualche gambo di prezzemolo. Accendete il fuoco a fiamma bassa e appena le spezie prendono calore mettete le patate e il mais, salate e coprite con acqua bollente. Eliminate i gambi di prezzemolo e fate cuocere a fuoco moderato per circa 15 minuti. Appena sentite che le patate sono ben cotte aggiustate di sale e frullate la zuppa calda con un frullatore ad immersione. Rimettete sul fuoco e aggiungete il latte di cocco, riportate a ebollizione a fate cuocere altri 5 minuti. Spegnete il fuoco e  aggiungete un pò di prezzemolo tritato. Versate la zuppa su delle ciotole e guarnite con un pò di prezzemolo e qualche crostino.

Gustate questa meraviglia confortante seduti sul divano con un bel sottofondo musicale mentre fuori si sente il vento fischiare. A volte basta poco per esere fortunati.

 

 

Trionfo di broccoli e polenta

L’inverno è il periodo in cui si trovano tutti i tipi di broccoli e di cavoli, il broccolo classico, il broccolo romano, il semplice cavolfiore e poi il cavolo nero, il cavolo riccio, la verza e tanti altri che possiamo utilizzare in diversi modi e in tante preparazioni.
In questa ricetta useremo il cavolfiore in tutte le sue forme per farne una crema gustosa e colorata resa ancora più morbida e accattivante dalla polenta. E’ un piatto povero e semplice che riempie e scalda ed è ideale se accompagnato da qualche fetta di pane bruscato con il pecorino.
Ingredienti per 4 persone:
800gr di broccoli misti e cavolfiore in proporzione variabile
120gr di farina per polenta taragna istantanea
1 cipollotto
Due cucchiai di olio
Acqua bollente qb
Sale e pepe qb
Procedimento
Per prima cosa mondate e lavate le verdure: affettate il cipollotto e tagliate i broccoli a pezzetti piccoli, non buttate la parte centrale, è buonissima anche quella nella zuppa. In un tegame basso mettete l’olio e il cipollotto, accendete il fuoco a fiamma alta a fate andare per circa un minuto. Salate e bagnate con l’acqua bollente e aggiungete i broccoli, mescolate, abbassate il fuoco e coprite con acqua bollente e mettete un po’ di sale. Fate cuocere a fuoco basso e tegame scoperto per circa 15 minuti. A questo punto assaggiate se è saporita e giusta di sale e mescolando aggiungete la farina per polenta. Spostate dal fuoco e mescolate per circa 1 minuto, rimettete sul fuoco e lasciate che riprenda il bollore. Dovrete avere una crema consistente e profumata. Terminate con una bella spolverata di pepe macinato fresco e servite con dei crostini di pane e pecorino. Un piatto confortante e caldo tutto invernale!

Risotto alla curcuma con zucca e latte di cocco

Cosa c’è di meglio di un risotto per risollevarci il morale in una giornata di pioggia? Forse un risotto accompagnato da un bel bicchiere di vino e nulla vi impedisce di cucinare fischiettando e bevendo un buon calice. Questo risotto è un tripudio di sapori e colori, accostamenti inattesi e soprattutto spezie e latte di cocco che io adoro in ogni forma e utilizzo. L’unico accorgimento che dovete avere è mettere a bagno una manciata di funghi porcini in acqua tiepida almeno una mezz’ora prima di cucinare il risotto. Per il resto serve solo pazienza e attesa, dolcissima attesa.
Ingredienti per 4 persone:
15gr di porcini secchi
250 di zucca
½ porro
400gr di riso tipo vialone nano
1,5L di brodo vegetale
1 cucchiaio di curcuma
1 cucchiaio di curry giallo
100ml di latte di cocco
2 cucchiai di olio
Sale e pepe qb
Procedimento:
Mettete a bagno i funghi in acqua tiepida e lasciateli per almeno mezz’ora. Intanto mondate e lavate la zucca e il porro. Tagliate la zucca a tocchetti e il porro in fette sottili. Scolate i funghi, sciacquateli e tagliateli a listarelle. Scaldate il brodo e lasciatelo sobollire a fuoco basso. In un tegame basso mettete l’olio con curcuma e curry e il porro, accendete il fuoco a fiamma media e fate rosolare per un minuto. Aggiungete la zucca, i funghi e qualche cucchiaio di brodo, salate e fate cuocere per 5 minuti, aggiungete il riso e fatelo tostare per bene. Appena sarà traslucido coprite tutto con il brodo caldo e lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco basso. Aggiungete brodo quando serve, appena vedete che si sta asciugando e continuate la cottura per altri 15 minuti, fino a che il riso sarà morbido. Se serve brodo aggiungetelo sempre. Ricordate che se mescolate una volta dovrete farlo sempre se invece lo lasciate in pace il riso cuocerà comunque e basterà dargli una bella mescolata alla fine. Appena il riso vi sembra cotto aggiungete il latte di cocco, alzate la fiamma e mescolate per bene. Spegnete il fuoco e fate riposare per almeno 5 minuti.
Servite su piatti caldi una generosa porzione di riso spolverato con del pepe nero appena macinato.
E ora una forchettata di riso e un bicchiere di vino e sarete in paradiso!

Crostini alla frutta

 

Che meraviglia quando le stagioni si incrociano e sappiamo che mangeremo gli ultimi frutti di un periodo e già ci sono quelli del periodo successivo.

Il passaggio tra l’estate e l’autunno è il mio preferito, i sapori si mescolano, patate dolci con peperoni, zucca e zucchine e poi la frutta…

Per questo sfizioso antipasto/spuntino smorza fame mi sono fatta ispirare dalla frutta che si trova all’inizio di settembre: i fichi dell’estate e l’uva che chiama l’autunno.

Faremo questi crostini con delle semplici gallette di mais, perché il buono è sempre nelle cose inaspettate!

Ingredienti per circa 8 crostini:

8 gallette di mais

200gr di strachicco

1 spolverata di pepe

3 fichi verdi

Un grappolo di uva pizzuttella

Procedimento:

Per prima cosa lavate bene la frutta tenendo l’uva a bagno con un po’ di bicarbonato, lavate i fichi gentilmente cercano di non sciuparli troppo.

Tagliate a metà ciascun acino e con pazienza eliminate i semi, ci vorrà un attimo!

In una ciotola mettete lo strachicco con un po’ di pepe e mescolate bene con un cucchiaio.

Tagliate i fichi a fette senza levargli la buccia.

Spalmate una generosa dose di strachicco su ciascuna galletta di mais, su tre crostini adagiate le fette di fico e sugli altri gli acini di uva.

Terminate con una spolverata di pepe e servite subito.

Questo ottimo piatto è ideale come antipasto o merenda anche per i palati più esigenti. Se avete ancora la possibilità di fare una cena all’aperto può essere lo start ideale per una cena fresca e inusuale.

Le diverse consistenze e la dolcezza della frutta cattureranno i vostri ospiti.

Meglio ancora se accompagnerete il tutto con delle bollicine!

Ratatouille di verdure a modo mio

Non so resistere, quando vedo tutte le verdure di stagione così colorate, profumate e polpose in un cesto la mia mente va subito ai fornelli e alla rivisitazione di un classicone della cucina cioè la ratatouille, che non è altro che uno stufato di verdure.

Questo piatto semplice ma favoloso può essere un contorno, un sugo per la pasta o magari un’ottima base per bruschette, insomma potete sbizzarririvi!

Io userò le verdure che si trovano adesso, siamo alla fine dell’estate e l’orto è ancora ricco, ma ci metteremo un pizzico di sapore mediterraneo e per la cottura useremo un trucchetto facile per fare tutto in velocità!

Ingredienti:

2 zucchine

1 peperone rosso

2 pomodori tipo San Marzano

1 melanzana

3 spicchi di aglio

1 peperoncino intero

1 cucchiaio di origano

3 cucchiai di olio

Sale e pepe qb

Procedimento:

Lavate e affettate finemente tutte le verdure, a me piacciono a fette sottili, sono più belle e cuociono più velocemente.

Sbucciate e schiacciate l’aglio e affettate il peperoncino.

In una padella anti aderente o nel wok mettete l’olio, l’aglio, il peperoncino, l’origano e poi tutte le verdure.

Accendete il fuoco a fiamma alta e fate prendere il calore. Salate le verdure così che perdano la loro acqua, fate saltare e abbassate la fiamma. Aggiungete un bicchiere di acqua bollente e coprite il tutto con un foglio di carta forno bagnata e strizzata.

Cuocete in questo modo per 15 minuti. Assaggiate di sale, aggiustate i sapori e spegnete il fuoco.

Date una generosa spolverata di pepe e origano e servite come più vi aggrada e…bon apetit mes amis!