Trionfo di broccoli e polenta

L’inverno è il periodo in cui si trovano tutti i tipi di broccoli e di cavoli, il broccolo classico, il broccolo romano, il semplice cavolfiore e poi il cavolo nero, il cavolo riccio, la verza e tanti altri che possiamo utilizzare in diversi modi e in tante preparazioni.
In questa ricetta useremo il cavolfiore in tutte le sue forme per farne una crema gustosa e colorata resa ancora più morbida e accattivante dalla polenta. E’ un piatto povero e semplice che riempie e scalda ed è ideale se accompagnato da qualche fetta di pane bruscato con il pecorino.
Ingredienti per 4 persone:
800gr di broccoli misti e cavolfiore in proporzione variabile
120gr di farina per polenta taragna istantanea
1 cipollotto
Due cucchiai di olio
Acqua bollente qb
Sale e pepe qb
Procedimento
Per prima cosa mondate e lavate le verdure: affettate il cipollotto e tagliate i broccoli a pezzetti piccoli, non buttate la parte centrale, è buonissima anche quella nella zuppa. In un tegame basso mettete l’olio e il cipollotto, accendete il fuoco a fiamma alta a fate andare per circa un minuto. Salate e bagnate con l’acqua bollente e aggiungete i broccoli, mescolate, abbassate il fuoco e coprite con acqua bollente e mettete un po’ di sale. Fate cuocere a fuoco basso e tegame scoperto per circa 15 minuti. A questo punto assaggiate se è saporita e giusta di sale e mescolando aggiungete la farina per polenta. Spostate dal fuoco e mescolate per circa 1 minuto, rimettete sul fuoco e lasciate che riprenda il bollore. Dovrete avere una crema consistente e profumata. Terminate con una bella spolverata di pepe macinato fresco e servite con dei crostini di pane e pecorino. Un piatto confortante e caldo tutto invernale!

Annunci

Zuppa Thai con spaghetti di riso

In queste giornate uggiose, piene di pioggia e umidità abbiamo solo voglia di starcene sul divano con una coperta a leggere un libro e ascoltare della buona musica e magari perderci in chiacchiere. Ma non sempre è possibile e magari abbiamo passato la giornata a correre di qua e di là. E allora quando arriva sera non c’è nulla di meglio di una bella zuppa confortante ma anche veloce da preparare e soprattutto ricca di sapore e di spezie.

Ricetta per 2 persone

Ingredienti:

1 carota grande

1 porro

½ radice di lemon grass

½ peperoncino

1 radice di zenzero fresca di circa 3 cm

1 cucchiaio di olio

2 cucchiai di salsa di soia

150gr di spaghetti di riso

Acqua bollente qb

Procedimento:

Per prima cosa reidratiamo gli spaghetti di riso, metteteli a bagno in acqua bollente e lasciateli lì per almeno 10 minuti. Intanto pulite le verdure e tagliatele a fette in diagonale, a mò di mezze penne. Tagliate  a metà la radice di lemon grass e affettate il peperoncino. In un wok mettete l’olio e grattugiateci lo zenzero, aggiungete il peperoncino, il lemon grass e le verdure. Accendete il fuoco a fiamma alta e fate cuocere per 2 minuti. Coprite con acqua bollente e abbassate la fiamma. Cuocete per circa 8 minuti, fino a che le verdure saranno tenere ma non troppo.  Scolate gli spaghetti e sciacquateli con acqua fredda. Aggiungete la salsa di soia alle verdure. Spegnete il fuoco e preparate una ciotola per ciascuno con sul fondo una manciata di spaghetti di riso ricoperti dal brodo bollente ricco di verdure. Assaporate questo puro comfort food con tranquillità e lasciandovi alle spalle la giornata appena trascorsa. Cosa volete di meglio?

Crema di zucca e patate dolci

 

 

Visto che il 31 ottobre si avvicina, visto che è ormai periodo di zucca, visto che è così bello mangiare le creme e le zuppe in questo periodo ecco qua il mio Trick or Treat.  E già, mica mi sono scordata di Halloween, anzi. Ho preparato per voi una crema con un bello scherzetto dentro, venite a scoprire cosa ci ho messo!

Ingredienti per 4 persone:

400gr di zucca

3 patate dolci piccole o una grande

1 cipollotto

1 radice di zenzero di 4cm circa

2 cucchiai di olio

Sale e pepe qb

Procedimento:

La parte più difficile di tutta la ricetta è pelare la zucca. Ci vogliono braccia forti, un buon coltello e tanta pazienza: insomma cercate di spellare la zucca senza tranciarvi un dito.

Il mio consiglio è di dividerla prima come potete e poi cercare di levare la buccia. Fatelo con calma e riversando su questo lavoro tutte le vostre frustrazioni. Una volta fatto questo bel lavoro lavate la zucca e tagliatela a tocchetti.

Preparate circa 1,5l di acqua bollente

Lavate e sbucciate le patate, tagliatele in pezzi. Sbucciate e tritate il cipollotto. Pelate e grattugiate lo zenzero. In una pentola capiente mettete l’olio, la cipolla e lo zenzero.

Accendete il fuoco a fiamma alta e fate soffriggere per un minuto, salate e aggiungete la zucca e le patate e ricoprite il tutto con l’acqua bollente.

Portate ad ebollizione, salate e fate cuocere a fiamma bassa per circa 20 minuti.Il tempo di cottura varia a seconda di come avete tagliato le verdure.

Appena le patate e la zucca saranno morbide aggiustate di sale e controllate che la zuppa sia cremosa e non liquida.

In caso contrario aumentate la fiamma e fate cuocere così in modo che si asciughi un po’. Togliete dal fuoco e prendete un frullatore ad immersione. Frullate la vostra zuppa fino ad ottenere un composto cremoso.

Trasferite la crema fumante in ciotole individuali o anche in tazze da cappuccino. Guarnite con qualche filetto di zenzero e una bella spolverata di pepe nero appena macinato.

Non c’è nulla di meglio che mandare i bambini in giro e voi seduti sul divano con questa delizia e un bicchiere di vino rosso. Non avete bambini? Nemmeno io, però ho il vino!

Humus con crostone di uovo in camicia

 

Questo è un piatto da mangiare in compagnia, mentre si parla di tutto e niente, magari seduti un po’ per terra e un po’ sul divano.

A chiacchierare di musica, magari mentre i bimbi giocano tra loro.

Il posto più buone in cui lo fanno è a Tel Aviv, vicino al famoso Karmel Market, uno dei mercati più suggestivi, nel quale culture di diverso genere, cibi variegati , dolci di tutti i  tipi si alternano a musica, persone che ballano e altre che pregano. Troverete una descrizione di questo posto unico nel suo genere nella rubrica “my passion”

Ingredienti per 4 persone:

800gr di ceci già cotti

2 spicchi di aglio

Il succo di ½  limone

2 cucchiai di olio

Per accompagnare:

4 uova freschissime

800gr di spinaci freschi

4 spicchi di aglio

1 peperoncino fresco

3 cucchiai di olio

Sale qb

Un spruzzata di paprica piccante

8 fette di pane toscano

 

Procedimento:

Iniziamo dagli spinaci, lavateli bene eliminando tutto il terriccio.

Su una padella capiente mettete 2 cucchiai di olio, 2 spicchi di aglio schiacciati e il peperoncino tagliato a fette.

Accendete il fuoco e fate rosolare, aggiungete subito gli spinaci, se non ci stanno tutti non preoccupatevi, con il calore calano tantissimo e potete aggiungerli piano piano.

Fateli cuocere per circa 5 minuti salandoli con sale grosso. Appena sono pronti teneteli da parte.

Ora prendete i ceci tenendo la loro acqua di governo e scaldateli per 10 minuti su una pentola insieme all’aglio sbucciato e schiacciato e all’olio. Mettete i ceci nel frullatore o frullateli con un frullatore ad immersione.

Se vi sembra che la preparazione sia troppo dura aggiungete un pochino di acqua di cottura, deve essere una crema. Condite con poco olio, il sale, un po’ di pepe e il succo di limone.

Trasferite l’humus su una ciotola e sporcatelo con un po’ di paprica piccante

Fate bruscare il pane su una griglia o direttamente su una padella antiaderente.

Intanto mettete a bollire l’acqua per cuocere le uova con un pizzico di sale e un po’ di aceto.

Appena inizia a sobbollire abbassate la fiamma al minimo, devono sparire tutte le bolle, rompete un uovo su una ciotola e con un cucchiaio fate dei piccolo cerchi nell’acqua, in questo modo create il “nido” all’uovo. Versate l’uovo nel tegame e continuate a girare per qualche secondo in modo che l’albume diventi una bella copertina per il tuorlo.

Fate cuocere circa 3 minuti emezzo e comunque fino a che l’albume non si sarà rassodato.

Continuate così per tutte le uova.

Preparate una fetta di pane per ciascuno: su ognuna mettete un po’ di spinaci e l’uovo in camicia, fate un taglio al centro e condite con sale grosso e paprica piccante. Il restante pane vi servirà per raccogliere l’humus.

Non vi resta che dare il primo morso, sarà un tripudio di sapore, e ogni tanto con il pane aggiungete un po’ di humus.

Un piatto unico e confortante come pochi…

La mia colazione

 

 

Questa è la mia idea di colazione. Salata, ricca e assolutamente veloce.

Dovete essere degli amanti dell’avocado, cercatelo maturo, deve essere morbido al tatto. E poi uova freschissime, una fetta di pane e del tea verde alla menta.

Il modo ideale per partire con il piede giusto.

Nulla vi impedisce di utilizzare questa idea per uno spuntino o di ritorno da una serata impegnativa. Fatene ciò che volete, io mangerei così a tutte le ore!

 

Ingredienti per una persona:

un cucchiaino di tea verde

qualche foglia di menta

1 cucchiaino di miele

acqua bollente

2 fette di pane casereccio

Un uovo freschissimo biologico

un avocado

un pizzico di sale

una punta di tabasco

½ limone

Sale e pepe qb

 

Procedimento:

Mettete su un pentolino il miele, il tea verde e la menta, coprite di acqua bollente.

In un pentolino fate bollire dell’acqua per cuocere l’uovo. Intanto pulite l’avocado: sbucciatelo e tagliatelo a metà. Mettetelo su una ciotola, schiacciatelo con una forchetta e condite con tabasco, sale e il succo di limone.

Tostate le fette di pane sul tostapane o su una padella anti aderente.

Adagiate nell’acqua l’uovo aiutandovi con un cucchiaio, il guscio non deve rompersi. Fate sobbollire per 5 minuti scarsi. Appena è pronto raffreddatelo sotto l’acqua.

Spalmate la crema di avocado sul pane, filtrate il tea e mettete l’uovo sul vostro portauovo preferito.

Togliete la parte superiore del guscio, condite con sale e pepe e affondateci dentro un po’ di pane con l’avocado. Non è un modo meraviglioso di cominciare la giornata?

Crema di ortiche con crostone al caprino

 

E già, non ho saputo resistere, dopo l’esperienza favolosa con il pesto ho dovuto riprendere le ortiche per farne questa zuppa deliziosa. Cremosa e avvolgente, ha un gusto delicatissimo che si adatta a palati esigenti ma va gustata con parsimonia, diciamo che una ciotola a testa è più che sufficiente.

La definirei un delicato preludio ad una cena leggera, seguita magari solo da qualche asparago alla griglia o da una fetta di dolce.

Insomma una coccola ecco.

La ricetta è sanissima, non useremo nemmeno l’olio!

Ingredienti per 4 persone:

400gr di ortica

2 grosse patate

Poca erba cipollina fresca

Sale qb

Pane integrale

200gr di formaggio caprino morbido

Procedimento:

Lavate bene le ortiche mettendole a bagno in acqua fredda. Mi raccomando usate sempre dei guanti per maneggiarle.

Mettetele su una grossa pentola.

Lavate per bene le patate, potete lasciarle con la buccia se volete, tagliatele a cubetti e mettetele con le ortiche. Affettate l’erba cipollina e aggiungetela.

Coprite tutto con circa 1,5l di acqua bollente e sale grosso qb.

Portate ad ebollizione e fate cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti, la preparazione deve asciugarsi bene, sentite se manca sale.

Intanto affettate il pane e bruscatelo nel forno o su una padella anti aderente.

Mettete il caprino su una ciotola e lavoratelo un po’ con una forchetta in modo che si ammorbidisca. Spalmatelo sui crostini di pane

Appena la zuppa è pronta frullatela con un frullatore ad immersione fino a che non sarà bella cremosa.

 

Mettete su una ciotola per ciascuno un po’ di zuppa e finite adagiandoci sopra il crostone di pane.

Non vi resta che immergere il cucchiaio in questo meraviglioso mare verde e farvi cullare dalla croccantezza del pane.

Un incontro idilliaco per le vostre papille gustative…

 

 

 

Shashuska o uova al pomodoro

Shashuska o uova al pomodoro

Ricetta per 2 persone

Uno dei miei cibi preferiti, a dire il vero le uova in generale sono il mio cibo preferito..ma qua, con il pomodoro, qualche friggitello e tanto peperoncino…

Questo è vero comfort food

È il piatto ideale da mangiare quando avete il cuore infranto o siete talmente innamorati che è quasi un dolore fisico quello che sentite.

O magari quando la giornata è stata pesante e voi avete solo voglia di stare a casa, sul divano senza parlare con nessuno.

Ma è un piatto così buono che vi do la ricetta per due persone, così, giusto se volete condividerlo con chi vale la pena…

Il problema è che nel mangiarlo farete fuori in chilo di pane.

Procuratevi delle uova freschissime, a volte muovendosi di pochi chilometri dalla città si trovano dei mercatini fantastici gestiti dagli stessi contadini.

E naturalmente pane casereccio, il vostro preferito, tagliato a fette spesse.

È un piatto povero della tradizione della mia famiglia da gustare da soli o con degli amici intimi o con chi non si scandalizza se mangiate con le mani….

Ho già l’acquolina.

Ingredienti:

400gr di pelati di pomodoro

1 cipolla di Tropea grande

3 cucchiai di olio

4 uova

1 peperoncino

4 friggitelli

Sale e pepe qb

pane casereccio tipo Altamura o Pugliese, quanto ne serve

Procedimento:

Mondate e tritate finemente la cipolla, affettate il peperoncino, lavate i friggitelli e tagliateli a metà cercando di eliminare i semi, tagliateli a fette.

Togliete le uova dal frigo.

Tagliate il pane a fette spesse circa un centimetro.

Prendete un tegame basso ma capiente nel quale ci stiano poi anche uova, va bene anche una padella anti aderente. Mettete l’olio, il peperoncino e la cipolla.

Accendete il fuoco e fate rosolare a fiamma media per2 minuti. Salate leggermente.

Unite i friggitelli e i pomodori, mescolate bene e fate cuocere per 10 minuti a fuoco medio. Aggiustate di sale.

Il sugo deve essere bello denso ma non troppo asciutto. Abbassate la fiamma.

Fate il posto alle uova nel pomodoro: dovete ricavare come dei piccoli nidi aiutandovi con un cucchiaio di legno. Rompete un uovo su una ciotolina. Aggiungetelo al sugo senza romperlo.

Continuate così, aggiungendo un uovo alla volta delicatamente.

Mentre le uova iniziano a cuocere utilizzate un cucchiaio di legno e fate dei cerchi intorno al tuorlo dell’uovo, in modo che l’albume si stacchi e si mescoli con il sugo di pomodoro.

Questa operazione vi consentirà di rendere il sugo più saporito e l’uovo deliziosissimo, vedrete che il sugo pian piano cambia colore, diventa più chiaro grazie all’albume che d’altra parte si cuocerà alla perfezione

Fate cuocere a fuoco basso fino a che l’albume non si sarà rassodato.

Salate e pepate abbondantemente e spegnete il fuoco.

Servite le uova direttamente così, nella pentola, poggiando la padellina su un tagliere o sul piatto.

Magiate insieme irrorando il tutto con qualche lacrima, tante risate e un sacco di pane.

Non vi dico cos’è il sugo bruciacchiato che rimane attaccato ai bordi.

Peccaminoso!

Ascoltatevi …. e tutto intorno a voi non avrà più importanza!

È un piatto che non ha bisogno di altri contorni, non avrete voglia di mangiare più nulla, o magari solo una fetta di dolce…magari al cioccolato