Humus con crostone di uovo in camicia

 

Questo è un piatto da mangiare in compagnia, mentre si parla di tutto e niente, magari seduti un po’ per terra e un po’ sul divano.

A chiacchierare di musica, magari mentre i bimbi giocano tra loro.

Il posto più buone in cui lo fanno è a Tel Aviv, vicino al famoso Karmel Market, uno dei mercati più suggestivi, nel quale culture di diverso genere, cibi variegati , dolci di tutti i  tipi si alternano a musica, persone che ballano e altre che pregano. Troverete una descrizione di questo posto unico nel suo genere nella rubrica “my passion”

Ingredienti per 4 persone:

800gr di ceci già cotti

2 spicchi di aglio

Il succo di ½  limone

2 cucchiai di olio

Per accompagnare:

4 uova freschissime

800gr di spinaci freschi

4 spicchi di aglio

1 peperoncino fresco

3 cucchiai di olio

Sale qb

Un spruzzata di paprica piccante

8 fette di pane toscano

 

Procedimento:

Iniziamo dagli spinaci, lavateli bene eliminando tutto il terriccio.

Su una padella capiente mettete 2 cucchiai di olio, 2 spicchi di aglio schiacciati e il peperoncino tagliato a fette.

Accendete il fuoco e fate rosolare, aggiungete subito gli spinaci, se non ci stanno tutti non preoccupatevi, con il calore calano tantissimo e potete aggiungerli piano piano.

Fateli cuocere per circa 5 minuti salandoli con sale grosso. Appena sono pronti teneteli da parte.

Ora prendete i ceci tenendo la loro acqua di governo e scaldateli per 10 minuti su una pentola insieme all’aglio sbucciato e schiacciato e all’olio. Mettete i ceci nel frullatore o frullateli con un frullatore ad immersione.

Se vi sembra che la preparazione sia troppo dura aggiungete un pochino di acqua di cottura, deve essere una crema. Condite con poco olio, il sale, un po’ di pepe e il succo di limone.

Trasferite l’humus su una ciotola e sporcatelo con un po’ di paprica piccante

Fate bruscare il pane su una griglia o direttamente su una padella antiaderente.

Intanto mettete a bollire l’acqua per cuocere le uova con un pizzico di sale e un po’ di aceto.

Appena inizia a sobbollire abbassate la fiamma al minimo, devono sparire tutte le bolle, rompete un uovo su una ciotola e con un cucchiaio fate dei piccolo cerchi nell’acqua, in questo modo create il “nido” all’uovo. Versate l’uovo nel tegame e continuate a girare per qualche secondo in modo che l’albume diventi una bella copertina per il tuorlo.

Fate cuocere circa 3 minuti emezzo e comunque fino a che l’albume non si sarà rassodato.

Continuate così per tutte le uova.

Preparate una fetta di pane per ciascuno: su ognuna mettete un po’ di spinaci e l’uovo in camicia, fate un taglio al centro e condite con sale grosso e paprica piccante. Il restante pane vi servirà per raccogliere l’humus.

Non vi resta che dare il primo morso, sarà un tripudio di sapore, e ogni tanto con il pane aggiungete un po’ di humus.

Un piatto unico e confortante come pochi…

La mia colazione

 

 

Questa è la mia idea di colazione. Salata, ricca e assolutamente veloce.

Dovete essere degli amanti dell’avocado, cercatelo maturo, deve essere morbido al tatto. E poi uova freschissime, una fetta di pane e del tea verde alla menta.

Il modo ideale per partire con il piede giusto.

Nulla vi impedisce di utilizzare questa idea per uno spuntino o di ritorno da una serata impegnativa. Fatene ciò che volete, io mangerei così a tutte le ore!

 

Ingredienti per una persona:

un cucchiaino di tea verde

qualche foglia di menta

1 cucchiaino di miele

acqua bollente

2 fette di pane casereccio

Un uovo freschissimo biologico

un avocado

un pizzico di sale

una punta di tabasco

½ limone

Sale e pepe qb

 

Procedimento:

Mettete su un pentolino il miele, il tea verde e la menta, coprite di acqua bollente.

In un pentolino fate bollire dell’acqua per cuocere l’uovo. Intanto pulite l’avocado: sbucciatelo e tagliatelo a metà. Mettetelo su una ciotola, schiacciatelo con una forchetta e condite con tabasco, sale e il succo di limone.

Tostate le fette di pane sul tostapane o su una padella anti aderente.

Adagiate nell’acqua l’uovo aiutandovi con un cucchiaio, il guscio non deve rompersi. Fate sobbollire per 5 minuti scarsi. Appena è pronto raffreddatelo sotto l’acqua.

Spalmate la crema di avocado sul pane, filtrate il tea e mettete l’uovo sul vostro portauovo preferito.

Togliete la parte superiore del guscio, condite con sale e pepe e affondateci dentro un po’ di pane con l’avocado. Non è un modo meraviglioso di cominciare la giornata?

Crema di ortiche con crostone al caprino

 

E già, non ho saputo resistere, dopo l’esperienza favolosa con il pesto ho dovuto riprendere le ortiche per farne questa zuppa deliziosa. Cremosa e avvolgente, ha un gusto delicatissimo che si adatta a palati esigenti ma va gustata con parsimonia, diciamo che una ciotola a testa è più che sufficiente.

La definirei un delicato preludio ad una cena leggera, seguita magari solo da qualche asparago alla griglia o da una fetta di dolce.

Insomma una coccola ecco.

La ricetta è sanissima, non useremo nemmeno l’olio!

Ingredienti per 4 persone:

400gr di ortica

2 grosse patate

Poca erba cipollina fresca

Sale qb

Pane integrale

200gr di formaggio caprino morbido

Procedimento:

Lavate bene le ortiche mettendole a bagno in acqua fredda. Mi raccomando usate sempre dei guanti per maneggiarle.

Mettetele su una grossa pentola.

Lavate per bene le patate, potete lasciarle con la buccia se volete, tagliatele a cubetti e mettetele con le ortiche. Affettate l’erba cipollina e aggiungetela.

Coprite tutto con circa 1,5l di acqua bollente e sale grosso qb.

Portate ad ebollizione e fate cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti, la preparazione deve asciugarsi bene, sentite se manca sale.

Intanto affettate il pane e bruscatelo nel forno o su una padella anti aderente.

Mettete il caprino su una ciotola e lavoratelo un po’ con una forchetta in modo che si ammorbidisca. Spalmatelo sui crostini di pane

Appena la zuppa è pronta frullatela con un frullatore ad immersione fino a che non sarà bella cremosa.

 

Mettete su una ciotola per ciascuno un po’ di zuppa e finite adagiandoci sopra il crostone di pane.

Non vi resta che immergere il cucchiaio in questo meraviglioso mare verde e farvi cullare dalla croccantezza del pane.

Un incontro idilliaco per le vostre papille gustative…

 

 

 

Shashuska o uova al pomodoro

Shashuska o uova al pomodoro

Ricetta per 2 persone

Uno dei miei cibi preferiti, a dire il vero le uova in generale sono il mio cibo preferito..ma qua, con il pomodoro, qualche friggitello e tanto peperoncino…

Questo è vero comfort food

È il piatto ideale da mangiare quando avete il cuore infranto o siete talmente innamorati che è quasi un dolore fisico quello che sentite.

O magari quando la giornata è stata pesante e voi avete solo voglia di stare a casa, sul divano senza parlare con nessuno.

Ma è un piatto così buono che vi do la ricetta per due persone, così, giusto se volete condividerlo con chi vale la pena…

Il problema è che nel mangiarlo farete fuori in chilo di pane.

Procuratevi delle uova freschissime, a volte muovendosi di pochi chilometri dalla città si trovano dei mercatini fantastici gestiti dagli stessi contadini.

E naturalmente pane casereccio, il vostro preferito, tagliato a fette spesse.

È un piatto povero della tradizione della mia famiglia da gustare da soli o con degli amici intimi o con chi non si scandalizza se mangiate con le mani….

Ho già l’acquolina.

Ingredienti:

400gr di pelati di pomodoro

1 cipolla di Tropea grande

3 cucchiai di olio

4 uova

1 peperoncino

4 friggitelli

Sale e pepe qb

pane casereccio tipo Altamura o Pugliese, quanto ne serve

Procedimento:

Mondate e tritate finemente la cipolla, affettate il peperoncino, lavate i friggitelli e tagliateli a metà cercando di eliminare i semi, tagliateli a fette.

Togliete le uova dal frigo.

Tagliate il pane a fette spesse circa un centimetro.

Prendete un tegame basso ma capiente nel quale ci stiano poi anche uova, va bene anche una padella anti aderente. Mettete l’olio, il peperoncino e la cipolla.

Accendete il fuoco e fate rosolare a fiamma media per2 minuti. Salate leggermente.

Unite i friggitelli e i pomodori, mescolate bene e fate cuocere per 10 minuti a fuoco medio. Aggiustate di sale.

Il sugo deve essere bello denso ma non troppo asciutto. Abbassate la fiamma.

Fate il posto alle uova nel pomodoro: dovete ricavare come dei piccoli nidi aiutandovi con un cucchiaio di legno. Rompete un uovo su una ciotolina. Aggiungetelo al sugo senza romperlo.

Continuate così, aggiungendo un uovo alla volta delicatamente.

Mentre le uova iniziano a cuocere utilizzate un cucchiaio di legno e fate dei cerchi intorno al tuorlo dell’uovo, in modo che l’albume si stacchi e si mescoli con il sugo di pomodoro.

Questa operazione vi consentirà di rendere il sugo più saporito e l’uovo deliziosissimo, vedrete che il sugo pian piano cambia colore, diventa più chiaro grazie all’albume che d’altra parte si cuocerà alla perfezione

Fate cuocere a fuoco basso fino a che l’albume non si sarà rassodato.

Salate e pepate abbondantemente e spegnete il fuoco.

Servite le uova direttamente così, nella pentola, poggiando la padellina su un tagliere o sul piatto.

Magiate insieme irrorando il tutto con qualche lacrima, tante risate e un sacco di pane.

Non vi dico cos’è il sugo bruciacchiato che rimane attaccato ai bordi.

Peccaminoso!

Ascoltatevi …. e tutto intorno a voi non avrà più importanza!

È un piatto che non ha bisogno di altri contorni, non avrete voglia di mangiare più nulla, o magari solo una fetta di dolce…magari al cioccolato

 

 

Curry di ananas

 

Curry di ananas

Comfort food, ecco il mio piatto preferito da mangiare in compagnia nelle domeniche piovose o nelle serate fredde, ascoltando buona musica e magari chiacchierando di un bel film.

A dire il vero amo mangiarlo anche da sola, e trovo sempre una scusa per poterlo fare. Preparatevi ad un gusto inaspettato e favoloso.

Questa ricetta costituirà la base di un sacco di piatti da preparare ed è ottima da condividere con gli amici, anche perché si può fare in anticipo e mangiare in piedi.

In questa versione con l’ananas facciamo un  curry più thai che indian, molto zenzero e una buona dose di lemon grass renderanno questo piatto molto fresco.

Ci ho messo un po’ di tempo a calcolare le dosi giuste per le spezie che qua sono tantissime ma vanno dosate e misurate, potete abbondare con peperoncino e curry, ma state attenti a tutto il resto, il piatto potrebbe risultare squilibrato.

 

Ingredienti per 4-6 persone

 

1 cipolla bianca

330cc di latte di cocco

4 pomodori pelati

1 peperoncino

1 cucchiaino di cardamomo

1 cucchiaino di semi di coriandolo

1 cucchiaio di curry

1 radice di lemon grass

1 cucchiaio di curcuma

1 radice di zenzero

2 spicchi di aglio

3 cucchiai di olio

Sale qb

Acqua bollente qb

1 mazzetto di prezzemolo

1 ananas intero maturo

150 gr di nocciole tostate

 

Procedimento:

Se avete un mortaio, questo è il momento di utilizzarlo. Se non l’avete, mettete gli stessi ingredienti su un panno, chiudete, e pestate con il mattarello.

Mettete dentro il mortaio il coriandolo, il cardamomo, il peperoncino e pestate con energia fino a che i semini si saranno spaccati. Eliminate la parte esterna del cardamomo e tenete solo i semi che si trovano all’interno

Grattugiate lo zenzero e tritate finemente la cipolla. Incidete il lemon grass, tenete la parte interna e tagliatelo grossolanamente. Sbucciate e schiacciate l’aglio. Tagliate grossolanamente i pomodori pelati. Tritate il prezzemolo eliminando i gambi.

Prendeteil wok o un tegame capiente anti aderente. Mettete l’olio, le spezie che avete tritato nel mortaio, la cipolla, lo zenzero, l’aglio, la polvere di curry e curcuma e il lemon grass. Accendete il fuoco a fiamma media e fate soffriggere bene.

Appena vedete che si sta formando una crema con tutte le spezie aggiungete un po’ di acqua bollente e continuate a soffriggere per almeno 5 minuti. Salate leggermente.

Aggiungete i pelati e mescolate per bene. Lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco basso.

A questo punto potete eliminare la radice di lemon grass che non è molto piacevole in bocca, non si riesce a masticarla. Unite tutto il cocco, lasciate che prenda il bollore e cuocete 5 minuti.

Intanto pulite l’ananas, togliete la buccia, tagliatelo in 4 parti ed eliminate la parte centrale più legnosa. Tagliatelo a fette sottili, circa 1cm e unitelo alla salsa insieme alle nocciole tritate.

Fate cuocere a fuoco basso per altri 15 minuti, dovrà essere morbido e assorbire tutto l’aroma della salsa.

Servite con riso basmati o Jasmine magari aromatizzato con un po’ di scorza di limone o lime.

Se non utilizzate subito la salsa al curry potete conservarla e utilizzarla il giorno dopo, in tal caso dopo averla riportata ad ebollizione unite l’ananas e le nocciole.

diventerà un must della vostra cucina!

 

Deliziose creme vegane

Deliziose creme vegane

Con questa ricetta vi toglierete dalla testa tutti i pregiudizi sul fatto che senza latte e senza uova non si può fare nulla. Queste creme possono essere dei dessert da mangiare da soli o da accompagnare a dei piccoli dolcetti……Insomma dopo che le avrete assaggiate troverete ogni scusa per gustarle…

potrete utilizzare il latte di riso o di soia, state attenti a dosare le zucchero, ce ne vuole veramante poco…asssaggiate il latte e regolatevi di conseguenza.

 

Ingredienti per circa 4 persone:

350cc di latte di riso o di soia

35 gr di zucchero di canna

35gr di amido di riso o di mais

Scorza di limone

1 pizzico di zafferano in polvere

Per le varianti:

scorza di arancia

cannella in polvere

zenzero grattugiato

cardamomo frantumato

cacao amaro

 

Procedimento:

Per la crema base mettete su un pentolino l’amido di riso e amalgamatelo con poco latte usando una frusta a mano. Aggiungete il resto del latte e la scorza di limone.

Mettete sul fuoco sempre mescolando, e dopo circa mezzo minuto aggiungete lo zucchero. Fate scaldare a aggiungete lo zafferano.

Appena inizia a bollire togliete dal fuoco sempre continuando a mescolare, si sarà già tutto amalgamato.

Trasferite su una ciotola e coprite a filo con carta pellicola in modo che non si formi la crosticina mentre si raffedda.

Potete mangiarla anche tiepida, magari su uno strudel alle mele o con dei biscotti secchi…

Per le varianti di gusto:

Aggiungete le spezie all’amido e le scorze di frutta al latte, il procedimento è lo stesso.